volantino volontari lettura

ACCORDO FIRMATO CON AD PERSONAM

DIVENTA VOLONTARIO PER ATTIVITA’ RICREATIVE

Intervista al Presidente Mauro Pinardi: Alla “flotta” della <<…>> solidarietà si aggiunge una nuova ammiraglia. Che porta il nome Intercral Parma. Già, perché oltre al servizio feriale, il nuovo furgone attrezzato è pronto a macinare chilometri nel weekend. Tutto per trasportare gratuitamente a destinazione gli anziani ospiti delle strutture di Asp Ad Personam. Molto più di una convenzione quella stipulata con Intercral, da sempre in prima linea in progetti a sfondo benefico. Ma a spiegarci il dietro le quinte – e a lanciare un piccolo grande appello – è Mauro Pinardi al timone dell’associazione di promozione sociale. <Sono tanti gli anziani che, oltre alle visite, desiderano partecipare a incontri e appuntamenti. Dalla tombolata, al concerto, e ancora mostre o merende insieme. Naturalmente Ad Personam si impegna al massimo per garantire questi trasporti, ma il rischio è che non ci siano abbastanza mezzi per soddisfare le esigenze di tutti – spiega il numero uno dell’Intercral -. E’ un’esperienza che tocco con mano, avendo anch’io una mamma anziana in una struttura. Ecco perché abbiamo deciso d’impegnarci in questa nuova avventura>. Ma come funziona? <Sostanzialmente si tratta di un servizio, totalmente gratuito, che si spalmerà nel weekend. Proprio per andare incontro alle esigenze dei nonni>. Il “super-pulmino” (<gira più lui di una trottola>) macinerà chilometri su e giù per la città: <andremo dove ce ne sarà bisogno>. E quanti sono i soci volontari impegnati su questo fronte? <Sono una sessantina in tutto che, a turno, doneranno il loro tempo per dedicarsi a questo servizio>. E torniamo all’appello, per meglio dire un invito che sta particolarmente a cuore a Pinardi: <Mi rivolgo ai parmigiani di ogni età: basta solo un’ora e nemmeno tutti i giorni, per far felici i custodi del tempo>. Un’ora <per sfogliare rigorosamente la Gazzetta – strizza l’occhio -, o leggere un libro. Oppure fare compagnia agli anziani durante una merenda. Sessanta minuti da dedicare ai nostri vecchietti, per scacciare la solitudine degli ospiti e ridurne il senso di emarginazione. Un’ora per farli sentire importanti e inseriti nel circuito cittadino. Fra l’altro è un’esperienza arricchente non solo per chi riceve le attenzioni, ma anche per chi dona il tempo>. Tornando alla convenzione prende la parola anche Stefania Miodini, direttore generale di Asp Ad Personam, l’azienda dei servizi alla persona del Comune. <La presenza delle associazioni di volontariato nelle strutture rimane un tassello fondamentale per la qualità complessiva dei servizi – chiosa la Miodini -. Chiaramente da parte nostra garantiamo la qualità socio-assistenziale e sanitaria, ma per tutto ciò che concerne la socializzazione il rapporto col volontariato è fondamentale per aprire nuove prospettive>. E non è finita, perché Intercral Parma ha già intenzione di fare il bis: <Ci stiamo attivando per mettere a disposizione anche un altro mezzo>.

Articolo GAZZETTA DI PARMA del 12 marzo 2017GAZZETTA 12MARZO PULMINO

FOTO TRASPORTO ASSISTITO 1